Dalle medicine di gruppo alle aggregazioni funzionali territoriali: gli studi medici fanno rete

Organizzare lo studio dei Medici di Medicina generale nell’era delle cronicità. Dalle best practice all’analisi della “cassetta degli attrezzi”, dalle nuove linee guida ad alcuni corsi pratici: sabato 2 marzo un’intera giornata di confronto e approfondimento teorico e pratico promossa da SIMG Genova.

“Un convegno che ci permetterà di fare il punto della situazione sulle medicine di gruppo e nel contempo disegnare il futuro delle aggregazioni funzionali territoriali – spiega Pier Claudio Brasesco, presidente di Medicoop Genova -. Sono tanti gli studi medici che oggi possono presentare modelli di successo di aggregazione, una spinta in più per ragionare in termini di coordinamento sullo stesso territorio. Un salto di qualità che d’altra parte è già stato in parte realizzato con la costituzione di 30 aggregazioni funzionali territoriali che dovranno mettere a punto le ricadute in termini di servizio ai cittadini".

Il programma prevede, presso la sede Ordine Provinciale dei Medici Chirurghi e degli Odontoiatri di Genova in Piazza della Vittoria 12/4 a Genova, una prima sessione "Da un'indagine conoscitiva sulle medicine di gruppo dell'area genovese al futuro prossimo: verso le nuove aft?"con gli interventi di Valeria Maria Messina, che introduce, e a seguire la presentazione di alcune best practice con Andrea Carraro, Fabio Stellini, Paolo Picco, Beatrice Musolino. Verso le "nuove"aft ne parleranno Gianlorenzo Bruni e Antonio Zampogna.

 

Scarica qui il programma completo della giornata