22
Mag

Vaccinazioni, gli adulti vanno dal medico di famiglia per un primo consulto

Quando si parla di vaccinazione il primo pensiero è al medico di famiglia, il primo front office per il paziente. Lo spiega bene Tommasa Maio, Segretario Nazionale Continuità Assistenziale FIMMG in un'intervista a Sanità Informazione.

"Il nostro ruolo si è sicuramente ampliato, perché storicamente si pensava al medico di famiglia solo per la vaccinazione anti-influenzale e il contributo che noi abbiamo dato negli anni è sostanziale nella prevenzione sia per gli over 65 e poi per l'area dei pazienti cronici. Un'area nella quale in Italia non siamo ancora bravissimi, dobbiamo lavorare per portare su le coperture ed è appunto il medico di famiglia il primo front office a cui i pazienti si rivolgono".

13
Mag

La condizione degli anziani nelle regioni d’Italia, i dati dalla Conferenza Nazionale Auser

In occasione della Conferenza Nazionale di Organizzazione dell’Auser, il ricercatore Claudio Falasca ha presentato i dati sugli anziani delle prime cinque regioni prese in esame: Lombardia, Emilia Romagna, Toscana, Campania e Sicilia. 

Le criticità future della domiciliarità con la crescita del numero degli anziani bisognosi di cure e la diminuzione dei caregiver familiari  si confermano in tutte le regioni, con situazioni più critiche soprattutto al Sud. In tutte e cinque le regioni si sottolinea la difficoltà di rinnovo dei caregiver. Nel 2065 in alcune regioni le donne saranno quanto gli uomini (Toscana, Sicilia) e in Lombardia gli uomini saranno più delle donne. 

11
Mag

Seconda conferenza dei responsabili delle AFT genovesi: ecco come è andata

Lo scorso 9 maggio si è tenuta la seconda conferenza dei responsabili delle AFT genovesi (Aggregazioni Funzionali Territoriali). promossa e organizzata da Medicoop Genova.

Le AFT sono la forma di aggregazione dei medici di famiglia prevista dagli accordi nazionali finalizzata a potenziare e migliorare i servizi ai cittadini da parte dei loro medici di famiglia. I temi della seconda conferenza sono stati due: la campagna di vaccinazione 2019 e la gestione dei pazienti cronici.

10
Mag

Oncologia, in vista delle elezioni Europee ecco il manifesto dei malati di cancro

In vista delle prossime elezioni europee del 26 maggio l'Ecpc (la Coalizione Europea dei Malati di Cancro), assieme a Favo (Federazione Italiana delle Associazioni di Volontariato in Oncologia), chiede ai candidati di condividere gli impegni in favore dei malati oncologici.

Il Parlamento e il Consiglio dell’Unione Europea, attraverso la promozione di politiche comuni negli Stati membri, hanno il potere di assicurare standard elevati per l’accessibilità alle cure e il dovere di assicurare tutele giuridico-economiche-sociali ai pazienti e ai loro familiari.

I cinque impegni promossi da Ecpc e Favo sono questi:

1. Ridurre le disparità e consentire un accesso tempestivo e sicuro ai trattamenti chirurgici e radioterapici, in collaborazione con gli Stati membri e attraverso le seguenti azioni.

7
Mag

Scoperto un "super antibiotico": potrebbe essere efficace con i batteri resistenti e i tumori aggressivi

Un team anglo-giapponese riesce a sintetizzare un “super antibiotico” efficace contro i batteri resistenti ma anche contro forme di tumori molto aggressive.

"E' una buona notizia, che apre un'era nuova nel settore della terapia con antibiotici. - commenta Pier Claudio Brasesco, presidente Medicoop Genova -  Oggi il problema principale è l'aumento delle resistenze dei batteri agli antibiotici in uso. Inoltre si aprono nuove prospettive anche per la cura dei tumori. Siamo all'inizio, per ora è solo una fase di studio e l'utilizzo di questa molecola è ancora lontana".

6
Mag

Collaborazione tra Università e Medici di famiglia. Medicoop:" La nostra categoria riconosciuta come interlocutore per la didattica della medicina sul territorio"

E' nato a Genova, con la firma di un Protocollo d’intesa, il primo Dipartimento misto tra Università e Medici di famiglia con l’obiettivo di coordinare la realtà universitaria con quella territoriale e favorire la qualità formativa del Corso di Formazione specifica in Medicina Generale.

Il Dipartimento misto, promosso dall’assessorato alla Sanità di Regione Liguria, avrà la funzione di coordinare la realtà universitaria e territoriale per fini didattici e di ricerca, attraverso la creazione di un percorso unitario, volto a favorire sia la qualità sia la capacità formativa del sistema, per rispondere in modo appropriato alle specifiche esigenze di un territorio che rappresenta un laboratorio nazionale per l’assistenza primaria.

30
Apr

Accordo Regione/A.Li.Sa e medici di famiglia su pazienti con patologie croniche. Medicoop " Ci vuole sistema di audit e recall per seguire i pazienti "

Regione Liguria e A.Li.sa informano che i pazienti affetti da Scompenso cardiaco saranno inseriti nel programma di gestione delle Patologie Croniche, oltre alla conferma dei Piani di Assistenza Individuale (PAI) per i pazienti affetti da Diabete e Broncopneumopatia Cronica Ostruttiva (BPCO). Proseguendo così la sinergia tra l’assessorato alla Sanità della Regione Liguria, A.Li.Sa. e i Medici di famiglia sulla gestione dei pazienti affetti da patologia cronica.

“Positivo l'accordo tra i medici di famiglia ( MMG) con Regione e A.Li.Sa sulla gestione dei pazienti con patologie croniche ma formulare il piano assistenziale individuale non basta – sottolinea Pierclaudio Brasesco, presidente di Medicoop Genova, la cooperativa che riunisce numerose medicine di gruppo a Genova -. Ciò che conta è la presa in carico del paziente da parte del MMG che per essere reale ed efficace necessita di strumenti adeguati come ad esempio un sistema di audit e di recall che consenta al MMG di seguire al meglio l'evoluzione della patologia cronica del proprio paziente/ assistito. Proprio per questo Medicoop Genova ha elaborato un progetto di Centro servizi ad hoc per il MMG.

30
Apr

Quando si lavora per curare senza poter guarire, è la mission dell'associazione Gigi Ghirotti

Da 35 anni l'associazione Gigi Ghirotti lavora per curare anche quando non si può guarire.

Nel 1984 il professor Franco Henriquet pone le basi dell'associazione pensando di alleviare il dolore nei malati di tumore.  

"Chi usciva dal San Martino, dove c'era il servizio di terapia del dolore, tornava a casa senza poter proseguire le terapie antidolorifiche, - racconta Henriquet - l'associazione è nata proprio per questo: preparando medici e infermieri per andare a domicilio a fare assistenza".

Nel tempo il servizio della Gigi Ghirotti si è estesa: nel 1994 è iniziata l'assistenza domiciliare ai malati di AIDS, nel 2010 ai pazienti malati di SLA.

29
Apr

Creative Mind Cafe: uno spazio aperto a tutti per allenare la mente e ritardare le malattie degenerative

Si chiama CreativeMindCafè ed è un'associazione che da sei anni si trova in piazza Matteotti a Genova, nelle stanze date dalla Fondazione Palazzo Ducale.

"Da quando siamo nati viviamo di passaparola e soffriamo di mancanza di informazione. - racconta Guido Rodriguez, che assieme a Luca Borzani ha creato l'associazione - Il progetto lo abbiamo messo in piedi io e Luca Borzani, quando era presidente della Fondazione di Palazzo Ducale. Senza il loro aiuto non saremmo nemmeno nati".

L'obiettivo di CreaMCafè è combattere le mistificazioni nel mondo sulle malattie degenerative primarie generali, rendendole oggetto di discussione e approfondimento culturale senza vergogne e terrori. 

26
Apr

L'associazione Braccialetti Bianchi opera da anni nell'hospice del San Martino e tra pochi giorni anche nell'hospice del Gaslini

"Un braccialetto bianco per non dimenticare che la morte fa parte della vita" è lo scopo dell' associazione Braccialetti Bianchi, nata  quattro anni fa a Genova. 

"Facevamo volontariato in hospice, poi abbiamo fondato la nostra associazione, - spiega la presidente Elena Cosulich - il nome lo abbiamo scelto per ricordare il braccialetto bianco che viene messo appena si entra in ospedale, sottolineando il fatto che non si è un numero ma una persona".